Lucia Crippa

1)  Come è iniziata la tua passione per la creatività?

Fin da piccola amavo dipingere e disegnare, e la stessa sensazione di calma, serenità e distrazione che provavo allora, la provo ancora oggi quando faccio i miei lavori e progetti. Poi con gli anni ho conosciuto tantissime altre tecniche creative, ma la pittura e’ rimasta nel mio cuore come il mio primo amore..

Pubblicità

2) In che modo hai trasformato il tuo hobby in lavoro?

La fortuna di essere in America mi ha permesso di poter collaborare con riviste di creatività italiane presentando progetti che utilizzassero le tecniche e i materiali più innovativi e in voga negli Stati Uniti. Inoltre, circa due anni fa’, ho deciso di creare un sito: Decolucy.
Nata come rivista on line con progetti scaricabili di svariate tecniche, ha cominciato a costruire attorno a sé una community non indifferente. 
E’ nato il forum che e’ cresciuto e si e’ arricchito di attività come concorsi a premi e la scuola in diretta. Alcuni mesi fa’, Decolucy e’ cresciuta ulteriormente ed e’ nato il club. Il club e’ un gruppo di utenti che hanno la possibilità di seguire lezioni inedite, vedere video di creative famose, partecipare ad attivita’ originali, concorsi a premi, giochi di creatività e tantissimo altro. Inoltre nel club ci sono informazioni ben organizzate, video e informazioni delle tecniche e prodotti all'avanguardia, che vengono aggiornate di settimana in settimana.

3) Potresti raccontare in che modo si articola la tua attività di creativa ( negozio, laboratorio,internet, corsi, lavori su commissione, riviste , libri e TV)?

Gestire il club di decolucy e’ ultimamente l'attività a cui mi dedico di più e che mi dà la maggiore  soddisfazione. Ogni giorno le utenti portano su decolucy il loro entusiasmo, la loro allegria e la loro creatività. In cambio io cerco di organizzare le attività in modo che tutti abbiano la possibilità di imparare tecniche nuove o di approfondire alcune conoscenze, e anche possano trovare una distrazione dalla vita quotidiana. Molte attività sono realizzate dalle utenti stesse, che si offrono come insegnanti, condividendo le proprie conoscenze, o moderando alcune sezioni, o gestendo swap o round robin. Altre volte, invece, abbiamo come “ospite” una creativa famosa o un’esperta di un settore che offre video e schede e che e’ sempre disponibile a condividere le proprie esperienze e a rispondere ai dubbi di tutti. Negli Stati Uniti, invece, realizzo dei corsi di decorative painting, decoupage e scrapbooking.

4) Da che cosa prendi spunto per le tue creazioni, come nasce il processo creativo?

Mio marito Diego e’ appassionato di fotografia e spesso… e’ proprio dalle sue foto che  parto per la realizzazione di un lavoro. Altre volte, invece, e’ la curiosità di sperimentare: una nuova tecnica, un nuovo stile, un nuovo pennello, un soggetto originale. A volte, infine, e’ semplicemente per trovare una scusa per poter dire “stiro  domani!!”.

5) Quali tecniche hai sperimentato e quali in questo momento prediligi?

Ho sperimentato molte tecniche, alcune solo per pochi mesi, mentre altre mi hanno accompagnato per anni. Il filo di carta e’ stato uno dei miei primi “amori”. Ho collaborato alla realizzazione di un libro Fabbri e (cosa che mi sta molto a cuore!) ho realizzato le decorazione per il mio matrimonio. Mi appassiona molto anche il decoupage, in ogni sua forma, anche se prediligo i progetti in cui sono io stessa a disegnare le carte. Mi sono occupata molto anche di scrapbooking e altered art e sono stata dimostratrice di softglass, per una fiera a Las Vegas.  Durante questa fiera ho conosciuto una persona che realizzava dei capolavori pittorici con pochissime pennellate semplici e perfette: Donna Dewberry. Mi si e’ cosi’ aperto il mondo del decorative painting, che ora realizzo in ogni sua forma: one sroke, country e pittura decorativa. 

6) Sei un autodidatta o hai partecipato inizialmente a dei corsi?

Il primo corso che ho seguito e’ stato… a casa di mia suocera, Patrizia Nave, quasi 10 anni fa’. Ricordo ancora che ho realizzato con lei un cappello in paglia decorato a decoupage e una rosellina semplice di twistart. Conservo ancora questi due “capolavori” ovviamente! Quando mi sono trasferita in America, poi, ho seguito molti corsi di scrapbooking, di decorative painting e di stamping. Ho in programma di seguire un corso di pittura su porcellana e di quilting. E’ molto facile trovare corsi, sia presso i negozi di hobbystica sia presso musei o centri culturali, e io mi diverto sempre a scoprire e imparare..

7) Ti tieni aggiornata sulle novità del settore?

L’essere in America e’ senza dubbio una gran fortuna per me, perché essere aggiornati e’ veramente semplice. I grandi magazzini-creativi, grazie alla forte concorrenza che c’e’, sono sempre all'ordine del giorno sia per quel che riguarda prodotti, sia per i corsi che vengono proposti. Inoltre esistono canali televisivi dedicati unicamente all’hobby, al fai da te e alla decorazione della casa: ricordo ancora l’emozione e lo stupore di quando ho scoperto questi canali per la prima volta. Purtroppo dal canto suo mio marito ha trovato tantissimi canali sportivi... per cui e’ tutta una gara a chi prende il telecomando per primo!

8) Visiti o partecipi a fiere in USA?

Ho partecipato al CHA, che è una fiera molto grossa che si svolge ogni sei mesi, in cui le aziende del settore della creatività promuovono le ultime novità di prodotti e tecniche. Inoltre ho la fortuna di vivere vicino a Washington DC, che essendo la capitale degli Stati Uniti, e’ molto spesso sede di fiere e mostre di creatività o arte.  Nel museo in cui tengo i miei corsi di pittura, infine, si organizzano spesso piccoli eventi e fiere che non manco mai di visitare. La bellezza di queste fiere, inoltre, e’ che spesso sono gratuite o con una minima spesa di ingresso, per cui sempre molto frequentate e accessibili a chiunque.

9) Sei in contatto con creative americane?

Grazie al mio lavoro di insegnante e dimostratrice sono in contatto con molte artiste americane, e, grazie, invece , al mio lavoro in internet, sono in contatto con artiste Italiane. Mettere a confronto I due mondi creativi mi diverte e mi stimola moltissimo in quello che faccio. Il momento in cui metto a confronto pratico questi due mondi e’ quando mi faccio aiutare da amiche americane ed italiane per valutare i lavori dei concorsi di decolucy. I metodi di valutazione e i giudizi sono a volte molto diversi!

10)  Pensi che internet sia uno strumento utile per informarti?

Credo che internet sia favoloso! Si trova di tutto: video, progetti scaricabili, siti interessantissimi, negozi per acquistare prodotti, lezioni, corsi e tantissimo altro. Penso, pero’, che sia indispensabile una minima conoscenza dell’inglese per la comprensione di base. Nel nostro club stiamo  cercando di aiutare le utenti proponendo traduzioni di video e un vero e proprio “glossario” guida per gli acquisti in negozi on line americani.  Infine internet e’ diventato lo strumento indispensabile per me ogni giorno per comunicare con l’Italia: parlare e vedere parenti e amici e’ quasi come essere ancora in Italia!

11) A quale attività ti stai dedicando in questo periodo?

In questi giorni sto preparando un progetto-video che pubblicherò a settembre nel club di decolucy. In collaborazione con altre 3 creative realizzeremo un mega progetto-lezione di due settimane in tema… (segretissimo!) Sto, inoltre, preparando i programmi per i corsi che realizzerò nel prossimo trimestre qui in America.

12) Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Il mio desiderio e’ che decolucy continui a crescere in attività, informazioni ed utenti come ha fatto finora. Ogni giorno le mie utenti mi propongono iniziative, sezioni nuove, libri on line di creatività, fiere,… e il mio desiderio e’ proprio quello di mettere in pratica tutte queste proposte! 

13) Qual è il tuo parere sul panorama odierno degli hobby negli Stati Uniti?

Spesso dall'Italia, l’America e’ vista come “il regno dello scrapbooking”,  quella tecnica per creare album e conservare ricordi di ogni genere. Io penso che si’, il mondo dello scrap sia veramente grande e coinvolga moltissime hobbyste, ma penso anche ci sia un’enorme quantità di altre tecniche creative e artistiche per tutti i gusti. Penso che ci sia ampio spazio e possibilità per dedicarsi a qualsiasi tecnica. Quello che noto nelle persone (parlo delle alunne dei miei corsi, per esempio) e’ un desiderio di conoscere novità e, anche se forse non ci crederete, una curiosità e un’ammirazione molto grandi verso la creatività Italiana. 

14) Quali sono  le principali differenze tra la visione degli hobby femminili in USA ed in Italia?

Ci sono moltissime differenze minori tra l’hobbistica americana e quella italiana: tecniche diverse (scrapbooking vs decoupage, per esempio), stili e gusti quasi opposti e scelte decorative differenti. Penso che questo sia assolutamente naturale e, per quel che mi riguarda, molto divertente e istruttivo. La differenza principale, pero’ consiste secondo me nella quantità.
Con questo termine mi riferisco a: quantità di prodotti, di libri, di riviste, di negozi, di corsi, di insegnanti, di concorsi, e sopratutto di hobbyste.
Sembra proprio vero il luogo comune che in America ogni cosa e’ “grande” rispetto all’Europa, e ciò è applicabile anche agli hobby!  

15) Quali sono a tuo parere le tecniche che in futuro avranno maggiore successo in USA?

Questa e’ una domanda da 100 milioni di dollari! Tutti si chiedono se lo scrapbooking  continuerà a crescere e ad evolversi o se ci sara’ un cambiamento totale di tendenza. Se ci sara’ una nuova tecnica di pittura decorativa, se  crescerà l’ interesse per le paste modellabili...
L’unica cosa di cui sono sicura e’ che sicuramente nei prossimi mesi ci saranno  novità in ogni settore e io non vedo l’ora di scoprirle e sperimentarle!

16) Hai qualche consiglio da regalare a chi inizia l’ avventura nel mondo creativo, vista la tua esperienza all'estero?

Durante i miei primi mesi in America, vado nel negozio di creatività in cerca di semplici cartoncini per biglietti augurali. Dopo circa un’ora in cui giro in questo enorme magazzino pieno di cose bellissime e sconosciute mi faccio coraggio, sfoglio il vocabolario e provo a chiedere alla commessa.
La conversazione si fa’ lunga, articolata e assolutamente incomprensibile per me.
Non ho tutt'ora la più pallida idea delle domande a cui ho risposto “yes” e di quelle a cui ho risposto “no”. Il risultato e’ che sono uscita dal negozio con una spesa di circa 40 dollari e un set completo per fare scrapbooking, senza avere la più pallida idea di che cosa fosse.       A casa armata di vocabulario, internet e fantasia mi sono messa all’opera e ho scoperto una tecnica che poi ho portato avanti per moltissimo tempo.        Il mio consiglio per le nuove creative? Ovviamente avere il coraggio di sperimentare e … non preoccuparsi troppo di acquistare il prodotto giusto… può essere che serva a fare qualche cosa di più divertente!!

Curriculum vitae

Lucia e' un ingegnere appassionato di hobby creativi e di pittura. Ha cominciato come illustratrice per hobby, finalizzando i suoi disegni ai suoi hobby creativi per arrivare poi a fare di questa passione un’attività professionale.
Le tecniche con cui meglio esprime la sua creatività sono: la pittura decorativa e one stroke, la lavorazione del filo di carta e il decoupage. Si è avvicinata allo scrapbooking recentemente da quando, trasferitasi negli Stati Uniti, ha trovato nuove idee, stimoli e spunti creativi.
Lucia e’ creatrice e amministratrice del sito internet www.decolucy.com. Decolucy e’ una rivista on line di creatività che con il tempo ha raccolto attorno a se’ una grande community di utenti interessati ai corsi e alle lezioni on line, ai concorsi e alle attività che si svolgono quotidianamente nel forum e nel Club.
Ha pubblicato alcuni suoi lavori su riviste di decoupage, decorative painting, country painting e one stroke. Ha collaborato alla realizzazione di alcuni progetti che poi sono stati pubblicati su alcuni manuali editi da Fabbri Editore.
E' insegnante, negli Stati Uniti, di decorative painting, decoupage e scrapbooking.

Le immagini e l'idea di questa particolare realizzazione sono un copyright (c) di Hobbydonna.it

E' proibita la riproduzione per scopi commerciali.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla Newsletter

Iscrivendoti alla newsletter di Hobbydonna rimarrai aggiornata su tutte le nostre novità!
Non ti invieremo MAI spam... garantito!
I agree with the Privacy policy

Link consigliati

Calendario Fiere

Ottobre 2019
L M M G V S D
30 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3