Comunicare con la pagina di Facebook

Al giorno d’oggi la pagina Facebook costituisce una vetrina indispensabile per chi realizza prodotti handmade; per molti è diventata quasi un’alternativa al sito web, necessaria per farsi conoscere e per promuovere i propri lavori anche a distanza.
Ci sono diversi aspetti da valutare nell’analisi di una pagina fan, ma prima di farlo trovo sia doveroso aprire una parentesi.
Quando ho creato la pagina della Fabbrica dei Sogni nel 2010 le cose erano nettamente diverse da oggi. Innanzitutto, i “like” erano più ponderati: prima di mettere il “mi piace” su una pagina l’utente voleva accertarsi di nutrire un reale interesse verso l’argomento trattato.
Il modo di comunicare era più formale: si tendeva a prendere un distacco, quasi professionale, nell’elaborazione e nella comunicazione dei contenuti.
Si utilizzava la pagina quasi solo ed esclusivamente per caricare i propri lavori o per promuovere eventi ed iniziative.
Oggi le cose sono cambiate. Con gli anni abbiamo iniziato a prendere confidenza con la “realtà social” e ad utilizzare un linguaggio più diretto ed informale, instaurando quasi un rapporto di amicizia con gli utenti.
Per chi crea handmade coltivare un rapporto con i followers è indispensabile. Ogni singolo lavoro possiede una propria unicità che rafforza il rapporto con gli eventuali clienti.
D’altra parte l’artigianato è il frutto dell’impegno di persone che creano prodotti unici, non in serie, prodotti con cui esprimono la propria essenza e personalità.
Le situazioni quindi mutano nel tempo, e con esse anche il modo di comunicare e rapportarsi al pubblico.
Esistono tuttavia dei parametri standard che è bene tenere a mente nella gestione della propria pagina creativa.

1) L’aspetto principale è sicuramente capire a chi vi state rivolgendo. Facebook mette a vostra disposizione un utilissimo sistema di “dati insight” per conoscere meglio il pubblico della vostra fanpage. Sapere chi segue i vostri contenuti vi aiuterà ad ottimizzare la vostra comunicazione.
Girovagando tra le varie pagine fan di aziende importanti, vi renderete conto che gli orari di pubblicazione dei contenuti variano in base al target dell’azienda:
alcune pagine di prodotti per la casa, ad esempio, che si rivolgono prevalentemente a casalinghe, pubblicano contenuti sulle proprie pagine la mattina tra le 10,00 e le 12,30.
Chi si rivolge agli studenti, al contrario, pubblicherà i propri contenuti il pomeriggio o la sera.

2) I post con foto ricevono un maggior numero di like rispetto ai post testuali o ai link (quasi il 50% di “mi piace” in più). Integrare foto nei vostri aggiornamenti di stato può essere quindi un buon modo per aumentare la visibilità dei post.

3) Le statistiche affermano che i post con meno di 250 caratteri generano un coinvolgimento superiore rispetto ai post troppo lunghi. Quando vi trovate a scrivere un aggiornamento di stato, cercate di essere sintetici

4) Il quarto punto si ricollega al discorso che abbiamo fatto all’inizio, ovvero alla “realtà social” e al coinvolgimento emozionale. L’utilizzo degli emoticon negli ultimi tempi è stato rivalutato, riconoscendone l’impatto e la viralità. Una comunicazione più diretta, più amichevole aumenta l’interazione da parte degli utenti.

5) Giochi, quiz e sondaggi sono alcuni dei modi più utilizzati dai creativi per rapportarsi con i propri fans. Anche le foto dei work in progress riscuotono spesso più successo delle foto dei prodotti finiti.


Riassumerei tutti questi punti con un’unica definizione, a parer mio esplicativa del significato dei social: “raccontare una storia”. Quando comunicate il vostro lavoro attraverso foto, video, aggiornamenti di stato, state raccontando qualcosa di voi. Per far sì che questo “qualcosa” catturi l’interesse del pubblico deve avere un filo conduttore, incentrarsi su argomenti mirati, e soprattutto distinguervi dal resto. Quando riuscite a crearvi un’identità costante e coerente con voi stessi riuscite ad emergere, e con voi anche le vostre creazioni.

Tra due settimane parleremo delle pagine fan, dal punto di vista della grafica :)

 

 

Le immagini ed il contenuto di questo articolo sono un copyright (c) di Alessandra Loreti
E' proibita la riproduzione per scopi commerciali.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla Newsletter

Iscrivendoti alla newsletter di Hobbydonna rimarrai aggiornata su tutte le nostre novità!
Non ti invieremo MAI spam... garantito!
I agree with the Privacy policy

Link consigliati

Calendario Fiere

Aprile 2019
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 1 2 3 4 5