Creazione di gioielli

photo credit:  Annie Spratt - unsplash.com


A tutto il popolo di hobbiste e creative udite udite. Fate parte di quell’attiva categoria di persone che amano utilizzare le proprie mani come utensili prediletti per dare vita a idee, forme e prodotti?
Vi ritrovate a trascorrere la maggior parte del vostro tempo libero con gli occhi incrociati dietro i ferri da uncinetto sorseggiando qualche goccio di caffè caldo tra una berretta e l’altra, o magari nella solitudine del vostro laboratorio componendo i fiori o i monili delle vostre visioni?
Se la risposta è sì, ho qualche suggerimento che fa per voi.

Vi siete mai fermate a riflettere su quanto entusiasmo in più guadagnereste se provaste a promuovere e vendere in giro le vostre creazioni del cuore?

Se come recita un diffuso proverbio è vero che la felicità è reale solo se condivisa, il principio che deve porsi alla guida del flusso dei vostri pezzi unici è più o meno lo stesso. Più contatti, più visibilità, più risposta, più creazioni.

Ma da dove si comincia, vi starete chiedendo voi.

Ecco di seguito qualche spunto semplice ed efficace per imparare a rompere il ghiaccio e proporre in più modi le vostre creazioni.

Pubblicità

MERCATINI PER HOBBISTI

Prima di entrare nel vivo delle informazioni sui mercatini hobbisti ci teniamo a ribadire qualche breve e fondamentale istruzione per l’uso.
Ricordiamo infatti che per definirsi hobbista ci sono delle norme ben precise da rispettare. L’hobby deve restare anzitutto un passatempo creativo e mai trasformarsi in vera e propria professione.
In secondo luogo i prodotti frutto del vostro duro lavoro devono rivelarsi rigorosamente handmade.
Terzo, il guadagno complessivo delle vostre vendite occasionali non deve superare i cinquemila euro all’anno.
Vi riconoscete in tutte e tre le condizioni? Se sì, via libera al proseguimento della lettura. 

I mercatini sono l’arma migliore che voi creative possiate desiderare. Vi domandate perché? Sono il modo migliore che possedete per rapportarvi al cliente in modo diretto, così da conoscerlo, narrargli il prodotto e fidelizzarlo favorendo un contatto speciale e il passaparola. Quest’ultimo infatti rappresenta il passo preliminare per farvi conoscere e spedire ovunque le vostre creazioni. Niente paura per le tariffe, grazie a piattaforme di comparazione come Packlink oggi è possibile spedire con corrieri espressi a prezzi scontati. E potete inviare le vostre creazioni anche all’estero con spedizionieri internazionali come TNT presente su Packlink con tariffe che includono assicurazione, monitoraggio e ritiro a domicilio del prodotto.


Mercatini di creativi

photo credit:  Artem Bali - unsplash.com

I mercatini per hobbisti sono vari e piuttosto frequenti e la regola d’oro che vi suggeriamo per capire quando parteciparvi e quali sono i migliori è indubbiamente quella di farvi più esperienza possibile, in modo da scoprire i periodi e i luoghi di punta.
È possibile informarsi sulle prossime date in programma presso l’Urp – Ufficio Relazioni con il Pubblico del vostro comune, ma per i più social basterà dedicare qualche minuto al mare del web per uscirne aggiornatissimi.

Ma quali documenti servono? Per gli hobbisti non vi è obbligo di partita IVA, è necessaria una dichiarazione sostitutiva opere d'ingegno da esibire in caso di controllo come documento di vendita temporanea e una marca da bollo da sedici euro da applicarvi sopra. Il modulo di vendita temporanea è banalmente scaricabile online e deve essere successivamente presentato al comune del mercatino in cui si intende vendere e esporre.

CANALI SOCIAL

Le piattaforme social al pari di Facebook, Instagram o Pinterest sono un canale di relazione e promozione importante. Quando infatti decidiamo di tuffarci nel mondo della vendita occasionale e quindi anche online uno dei pedali su cui vale la pena premere è l’immagine. Ed è proprio l’immagine ciò che la pagina Facebook del nostro prodotto deve assumere e ispirare.

Facebook è inoltre una vetrina ideale in cui raccontare il vostro hobby, le vostre passioni. Mostrare come nascono le vostre idee, i materiali che utilizzate, le emozioni che provate nel processo creativo. Comunicate con i vostri contatti, apritevi e raccogliete feedback. I vostri fan rimarranno in relazione con voi, conosceranno in anteprima le novità e saranno i migliori ambasciatori delle vostre creazioni.

Insomma, prendetevi cura nel modo giusto del vostro posto in bacheca e presto raccoglierete i like del vostro operato.

Scrivania da lavoro

photo credit:  Rawpixel - unsplash.com

VENDITA ONLINE

Per chi come voi è sprovvisto di partita IVA e quindi di un e-commerce lo spazio giusto per cimentarvi online è quello dei marketplace. Questi possono fungere da intermediari per le vendite online occasionali, un po’ come lo sono i mercatini fisici.
Piattaforme come l’italiana MissHobby o l'americana Etsy offrono ai creativi la possibilità di allestire un proprio angolo virtuale in cambio di una commissione da trattenere su ogni vendita andata in porto, oppure di un fee mensile. Si tratta di cifre più che ragionevoli, dunque via agli indugi e iniziate ad affacciarvi sul mondo del web.

NEGOZI FISICI

La vendita in negozi fisici è oggi come oggi il canale forse meno impiegato dagli hobbisti. Ma se siete a conoscenza di boutique o negozi di fiducia che credete facciano al caso vostro parlatene con il proprietario e insieme sottoscrivete un contratto di conto vendita o conto visione.

Pronte?



Il materiale messo a disposizione è un copyright (c) di Hobbydonna.it
E' proibita la riproduzione per scopi commerciali.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla Newsletter

Iscrivendoti alla newsletter di Hobbydonna rimarrai aggiornata su tutte le nostre novità!
Non ti invieremo MAI spam... garantito!
Confermo di aver letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei miei dati

Link consigliati

Calendario Fiere

Dicembre 2018
L M M G V S D
26 27 28 29 30 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6