I piedi in estate sono sempre in primo piano, per mostrarli belli e curati non è necessario andare dal pedicure, bastano semplici attenzioni da mettere in pratica.
Queste notizie ed altri consigli sono offerti dall'Almanacco Barbanera dal 1762, il più celebre almanacco d'Italia.

Pediluvio con bicarbonato - Photo credit: pixabay.com 
photo credit: www.pixabay.com

CLIMA CALDO PIEDI FRESCHI

Con il caldo, ecco i piedi nudi in sandali e infradito. Per mostrarli belli e curati non è necessario andare dal pedicure, bastano semplici attenzioni da mettere in pratica anche a casa. Il rimedio più utile e semplice è il bicarbonato di sodio, sempre a portata di mano e molto economico. A fine giornata ci si può fare un pediluvio caldo. Ad una certa temperatura il bicarbonato libera anidride carbonica, che ha l’effetto di stimolare attraverso l’epidermide la microcircolazione venosa. Se invece i piedi sono gonfi e stanchi per il caldo, o sono dolenti, potete sciogliere 3 cucchiai di bicarbonato in 1 litro d’acqua e lasciare i piedi in ammollo per 15 minuti. Il bicarbonato aiuta a rimuovere le cellule morte dalla superficie cutanea, quindi rende i piedi lisci, come se si fosse usata la pietra pomice, pronti per essere idratati. Subito dopo, una crema con olio essenziale di menta o mentolo alleggerisce e rinfresca i piedi.

Pubblicità

PIÙ BELLI E IN FORMA

Scrub per un’abbronzatura uniforme

Per preparare la pelle al sole fate un trattamento esfoliante – scrub – su tutto il corpo usando una tazzina di fondi di caffè mescolata a un cucchiaio di olio di oliva: è un rimedio efficace ed economico. Si mette il preparato su un guanto di crine e ci si fanno massaggi circolari.

Bagno rilassante alla rosa

Per liberarvi da pensieri tristi o dalla malinconia, e per riacquistare serenità, versate nella vasca qualche goccia di olio essenziale di rosa. Stesi, respirate tranquillamente e ad occhi chiusi, per almeno 5 minuti, immaginate di inspirare il colore magenta – fucsia –, il colore dell’energia spirituale che libera dai problemi, e di espirare il colore verde.

Bagno rilassante

photo credit: nordicherbshop.com 

 

IL LINGUAGGIO DEI FIORI

Ginestra, il giallo dello splendore

Forse perché attecchisce in qualsiasi luogo e non ha bisogno di cure particolari, la ginestra è simbolo di modestia e umiltà. Non a caso Leopardi celebra la “odorata ginestra, contenta dei deserti” come compagna e consolatrice delle amare sorti dell’umanità. Con le sue radici un tempo si fabbricava cordame per le navi e con i suoi rami scope; ancora fino alla seconda metà degli anni Cinquanta se ne ricavavano fibre per tessuti poveri, talvolta misti a canapa. Per il giallo vivo dei suoi fiori, la ginestra simboleggia anche la luce e lo splendore. In Inghilterra si usa regalare agli sposi novelli rami di ginestra come augurio di prosperità.

Ginestra - Photo credit: Pixabay.com

photo credit: pixabay.com

Hanno detto:

Bellezza, dono di un giorno che il cielo ci invidia.
Alphonse de Lamartine

Le immagini e l'idea di questa particolare realizzazione sono un copyright (c) di Hobbydonna.it
E' proibita la riproduzione per scopi commerciali

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla Newsletter

Acconsento al trattamento dei miei dati, come da Informativa sulla privacy

Link consigliati

Calendario Fiere

Giugno 2018
L M M G V S D
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1