Consigli e trucchi contro la ritenzione idrica, per creare oli essenziali che contrastano la cellulite e molto altro per questo mese...
Queste notizie ed altri consigli sono offerti dall'Almanacco Barbanera dal 1762, il più celebre almanacco d'Italia.

Gambe donna - Photo credit: pixabay.com 
photo credit: www.pixabay.com

A PROPOSITO DI GAMBE

Soleggiate e tiepide, le giornate di aprile sono però ancora piuttosto umide. Un fatto che può contribuire a causare ritenzione idrica e pesantezza alle gambe, da contrastare con una efficace e casalinga strategia antigonfiore. Il primo passo consiste nel preparare un olio da massaggio dall’effetto drenante. Si fa così: mettete in una boccetta da 50 ml un olio vegetale, ad esempio quello di calendula, e unite 10 gocce di olio essenziale di betulla e 10 di olio essenziale di cipresso. Applicate l’olio e massaggiate con movimenti circolari gambe, addome e braccia, per almeno 20 minuti. Per un risultato ancora migliore, potete aggiungere l’effetto di una tisana di betulla. Preparatela versando in una tazza di acqua bollente 2 cucchiai di foglie di betulla essiccate e, dopo 5 minuti, filtrate e bevete. La betulla ha ottime proprietà depurative e diuretiche, utili per contrastare gonfiore, pesantezza, ristagno linfatico e cellulite.

Pubblicità

PIÙ BELLI E IN FORMA

Oli essenziali anticellulite

Per combattere la cellulite i migliori oli essenziali sono quelli di rosa, ginepro, limone, rosmarino e citronella. Fatevi guidare dal vostro istinto, combinatene 3 a piacere in olio di sesamo spremuto a freddo – 10 gocce di oli essenziali per 100 ml di olio – per massaggi quotidiani.

Oli essenziali per la cellulite

photo credit: www.pixabay.com

Via la stanchezza

La stanchezza primaverile può essere causata dall’anemia. Per contrastarla bevete al mattino, o come aperitivo a pranzo, un frullato fatto con 1 kiwi, 1 pugno di spinaci e il succo di 1 arancia, che contengono ferro e acido folico.

Iris rasserenante

Un mazzo di iris, oltre che rendere più piacevole e accogliente la casa, ha un effetto positivo sulla psiche. Con il suo meraviglioso colore blu, questo fiore stimola infatti la ghiandola pineale e libera la mente da preoccupazioni e inibizioni.

Iris - Photo credit: Pixabay.com

photo credit: pixabay.com

 

IL LINGUAGGIO DEI FIORI

L’iris gialla, fiore “avventuroso”

È una pianta acquatica, nel senso che cerca l’acqua, anche se, a differenza di altre, vi immerge solo pochi centimetri di fusto, affondando nella melma l’ultima parte dei rizomi: possiede una duplice natura, acquatica e terrestre. Si mostra in tutta semplicità rivitalizzando con il suo colore solare piccoli corsi d’acqua e i fossi sotto i salici e i pioppi. Gli steli, con le loro caratteristiche foglie a forma di spada, innalzano i loro fiori e, mentre uno appassisce, un altro è pronto ad aprirsi sullo stesso stelo regalando al paesaggio note intermittenti di colore. Forse per la duplice natura acquatica e terrestre, l’iris gialla ha ispirato molti poeti e scrittori, che la considerarono simbolo di libertà e avventura.

Iris - Photo credit: Pixabay.com

photo credit: pixabay.com

Hanno detto:

Nulla è bello. Tutto dipende da chi guarda, la bellezza è versatile.
Philippe Starck

Le immagini e l'idea di questa particolare realizzazione sono un copyright (c) di Hobbydonna.it
E' proibita la riproduzione per scopi commerciali

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla Newsletter

Acconsento al trattamento dei miei dati, come da Informativa sulla privacy

Link consigliati

Calendario Fiere

Luglio 2018
L M M G V S D
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5