Questa  rubrica è stata gentilmente offerta dall'Editoriale Campi che pubblica l'Almanacco Barbanera, dal 1762 il più celebre almanacco d'Italia che festeggia nel 2012 il suo 250° anniversario.

 lavandaContro la sudorazione un aiuto dall’'orto
Questo è il momento in cui si suda di più. Sudare fa bene, perché aiuta ad eliminare le tossine e a sciogliere i grassi superflui, ma a volte la sudorazione è eccessiva e crea qualche imbarazzo o inconveniente. È bene dunque attrezzarsi per arginare il problema, meglio se in modo naturale. La salvia, ad esempio, riesce a ridurre la sudorazione. Si può assumere in forma di tisana (infuso) o in gocce di tintura madre, oppure la si può applicare localmente: il decotto preparato con le sue foglie è efficace per maniluvi e pediluvi. Ma dall’orto arrivano anche il rosmarino, il ribes nero e il lampone. Tuttavia, l’obiettivo da raggiungere non è coprire gli odori, quanto prevenirli. In questo caso può venirci in aiuto la lavanda, nello specifico due gocce della sua essenza su un guanto di spugna o direttamente nella vasca per fare docce o bagni di almeno dieci minuti. Non dimentichiamo, infine, che spesso si suda perché si è timidi o impacciati… Proviamo quindi ad aprirci un po’ di più: i risultati non tarderanno!

Pubblicità


PIU' BELLI E IN FORMA
Capelli lucenti
Il decotto di rabarbaro, usato per l’ultimo risciacquo, dona riflessi rosso-biondo.

Viso luminoso
La viola tricolor aiuta ad eliminare tossine e  frassinodona luminosità al viso. Riempite per ¾ una tazza con viole fresche o secche, aggiungete latte fresco bollente e fate raffreddare. Applicate su viso e mani con un batuffolo di cotone.

Mani sempre giovani
Il decotto di fiori di malva agisce contro le macchie scure della pelle che compaiono per effetto dell’età. Per attenuarle ci vuole il decotto di fiori di malva, efficace anche per lenire le irritazioni provocate dal sole.

IL LINGUAGGIO DEI FIORI

Il frassino, albero della conoscenza

Il maestoso frassino ha suggerito nell’antichità il simbolo dell’Albero del mondo, che collega le regioni dell’universo. Un’antica leggenda scandinava narrava che il frassino divino, chiamato Yggdrasill, si ergeva al centro del cosmo e che ai suoi piedi sedevano le tre Norn, le dee del fato, che con la spola cosmica tessevano i destini degli uomini e dell’universo. Il giorno dell’apocalisse il grande albero si scuoterà provocando la distruzione degli dei e dell’universo ma, all’interno del suo tronco, ci saranno i semi del rinnovamento del cosmo, nelle sembianze di un uomo e di una donna che ripopoleranno il mondo. Il frassino è simbolo della conoscenza che sconfigge le false credenze.


Hanno detto

Le vere leggi di Dio sono le leggi del nostro benessere.
Samuel Butler

 

Le immagini e l'idea di questa particolare realizzazione sono un copyright (c) di Hobbydonna.it

E' proibita la riproduzione per scopi commerciali.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla Newsletter

Iscrivendoti alla newsletter di Hobbydonna rimarrai aggiornata su tutte le nostre novità!
Non ti invieremo MAI spam... garantito!
I agree with the Privacy policy

Link consigliati

Calendario Fiere

Giugno 2019
L M M G V S D
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30